Muscoli. Curiosità da sapere.

Tra le “curiosità che devi sapere” riguardanti i nostri muscoli, ho scelto questa volta, qualcosa di un po più sofisticato e specifico.

I muscoli sono le strutture corporee deputate al movimento. Sia che si consideri l’utilizzo degli arti, la respirazione, la contrazione cardiaca o l’avanzamento del cibo nell’apparato digerente.

Il tessuto muscolare esercita un ruolo di primaria importanza onde garantire la capacità di movimento. Per salvaguardare questa funzionalità, il tessuto muscolare deve necessariamente mostrare determinate caratteristiche.

Contrattilità, ovvero la capacità di ridurre la propria lunghezza esercitando una forza.

Eccitabilità: ovvero la capacità di contrarsi in risposta a uno stimolo.

Estensibilità: ovvero la capacità entro certi limiti, di allungarsi.

Elasticità: ovvero la capacità di tornare alle dimensioni originali successivamente all’estensione.

Altre piccole curiosità da sapere…

Esistono tre macro tipologie di tessuto muscolare.

Tessuto muscolare striato scheletrico.

Prende questo nome dal fatto che questo tessuto, mediante le strutture tendinee, entra in continuità con il sistema scheletrico permettendone il movimento. Entra in funzione sia per contrazione volontaria, sia per contrazione involontaria, come per esempio la reazione di risposta ad un dolore.

Tessuto muscolare striato cardiaco.

Rappresenta il tessuto muscolare che compone il cuore-miocardio. La contrazione spontanea di questo tessuto è regolata nella sua frequenza e nella sua forza, dal Sistema Nervoso.

Tessuto muscolare liscio.

Tessuto muscolare dedito principalmente alle funzioni vegetative o viscerali del nostro corpo. Ovvero tutte quelle funzioni che sono al di fuori del nostro controllo. Completamente gestito dal Sistema Nervoso Autonomo. 

Il tessuto muscolare striato scheletrico rappresenta quasi il 40% del nostro corpo. Viene suddiviso in oltre 600 muscoli.

Tutti per uno, uno per tutti.

Questo tremendo apparato lavora principalmente per tre funzioni principali.

La locomozione, la postura e la mimica.

Tutto questo attraverso una incredibile capacità. I nostri muscoli sono in grado di trasformare una statica e inattiva energia chimica in attivo e dinamico lavoro meccanico. La contrazione muscolare non è altro che un processo chimico regolato da due proteine. La troponina e la tropomiosina. Queste due proteine, dipendendo l’informazione che arriva dal Sistema Nervoso, attivano o inibiscono il contatto tra Actina e Miosina. Questi due filamenti rappresentano parte della fibra muscolare.  

Spero che questo piccolo Blog sulle “curiosità che devi sapere”, riguardanti i muscoli, ti sia piaciuto.

Con amore
By Momento Massage